Transizione 5.0

Incentivi all’efficientamento energetico delle imprese

il Decreto-legge n. 19 del 2 marzo 2024 all’art.38 istituisce il Piano Transizione 5.0.

Il Piano Transizione 5.0 si riferisce alle “Transizioni Gemelle”, sviluppando il paradigma della Transizione 4.0 e premiando il processo di efficientamento energetico, integrando la transizione digitale con quella ecologica.

Il Piano Transizione 5.0, quindi, sarà complementare alla transizione 4.0: verranno riconosciuti principalmente investimenti in beni strumentali, materiali e immateriali, previsti dagli allegati A e B della Legge di Bilancio 2017, che determinano un processo di efficientamento energetico.

Trattasi quindi di un provvedimento importantissimo per il nostro settore, che dovrebbe contribuire a rilanciare ulteriormente gli investimenti in macchine e impianti effettuati nel nostro Paese.

L’aliquota riconosciuta sarà unica e si applicherà all’intero montante riconoscendo, oltre all’acquisto di beni strumentali, anche altre due linee di investimento: l’autoproduzione di energia (fotovoltaico) e la formazione del personale.

Si allegano di seguito, previo accesso con ID e password aziendali in quanto riservati alle imprese associate, una prima nota del 4/3 coi punti salienti del piano, e le presentazioni di webinar tenuti l'8/3 da Federmacchine e il 22/3 da MachinesofItaly (formata dalle associazioni ACIMAC, ACIMALL, AMAPLAST, UCIMA).