OSSERVATORIO SULLA FILIERA DEL LEGNO

09 settembre 2019

L'ufficio studi Acimall realizza ogni due mesi un osservatorio sul commercio estero della filiera italiana del legno, delle macchine e dei mobili.

Il report è stato effettuato sugli ultimi dati Istat disponibili ed è pubblicato sulla rivista di settore Xylon.

L’import totale di legno (pannelli a base legnosa, tronchi e segato) è stato pari a 1.770 milioni di euro evidenziando una sostanziale stabilità rispetto al 2018. L’Austria è saldamente il primo fornitore con circa 436 milioni di euro. L’export supera gli 800 milioni di euro registrando un discreto incremento; i primi due mercati sono Francia e Germania, entrambi in aumento rispetto allo scorso periodo.

Il settore delle macchine per la lavorazione del legno mostra trend leggermente positivi: le esportazioni sono aumentate dell’1,4 per cento rispetto all’analogo periodo del 2018. Gli Stati Uniti sono il primo mercato davanti a Germania e Francia. Le importazioni mostrano un incremento del 2,7 per cento con Germania, Cina e Austria primi fornitori. L’Italia ha esportato, nel periodo considerato, mobili per 2.042 milioni di euro. La Francia è il primo mercato seguita dagli Stati Uniti. Tra le importazioni la leadership è contesa tra la Cina e la Polonia.

Scarica l'osservatorio completo sulla filiera del legno, mobili e macchine

Condividi questa pagina: