MACCHINE LEGNO: IL MERCATO RUSSO NEI PRIMI SEI MESI 2020

08 ottobre 2020

Il mercato più importante dell’Est Europa è la Russia che già in epoca pre-lockdown era contraddistinta da gravi criticità, specialmente per i costruttori italiani. I cali registrati nei primi sei mesi del 2020 sono stati più contenuti rispetto alla media mondiale. L’Italia infatti cede “solo” 13 punti con 14 ,5 milioni di euro di macchine, mentre i tedeschi non vanno oltre i 37 milioni (meno dodici percento). Anche il competitor asiatico evidenzia un calo analogo (-14,5%) attestandosi a 31,2 milioni di euro.


Condividi questa pagina: