ANTICIPAZIONI SULLA LEGGE DI BILANCIO 2021

12 novembre 2020

Nella Legge di Bilancio per il 2021 è previsto il rifinanziamento del pacchetto di incentivi fiscali per la Transizione 4.0 con il rafforzamento delle misure. Riportiamo di seguito le prime ipotesi su cui sta lavorando il Governo.

Per quanto riguarda il Credito di imposta per gli Investimenti 4.0 l’intenzione è di elevare a 20 milioni di euro il tetto di investimento ammissibile, con la creazione di 3 diversi scaglioni d’aiuto: agevolazione al 40% per importi fino a 4 milioni di euro, al 20% fino a 10 milioni di euro, al 10% fino a 20 milioni di euro. Per l’acquisto di software 4.0 la proposta è di elevare il tetto a 1 milione di euro, con l’aliquota che passerebbe dal 15% al 20% delle spese.

Il Credito di imposta Ricerca, Sviluppo e Innovazione diventerebbe ancora più vantaggioso nel 2021 con l’applicazione di nuove percentuali di aiuto: si passerebbe dal 6% al 10% per progetti di innovazione, dal 10% al 15% per progetti 4.0, dal 12% al 20% per l’attività di ricerca. Il massimale sarebbe elevato a 5 milioni di euro per le attività di ricerca e a 3 milioni per attività di innovazione.

Per quanto riguarda invece il Credito di imposta per la formazione dovrebbe essere confermato lo schema dell’incentivo, ma con la previsione di estendere le spese ammissibili, comprendendo anche i costi di esercizio.

Si punta a un rinnovo triennale del Pacchetto Transizione 4.0, con la possibilità di introdurre per tutte le misure la cessione del credito già prevista per altri incentivi fiscali.

Il testo definitivo della Legge di Bilancio sarà approvato entro il 31 dicembre 2020.


Condividi questa pagina: